CASA BIDERI

ROBERTO BRACCO, UNA CANZONE PER RICORDARLO

4 settimane ago, Written by , Posted in Senza categoria
roberto bracco

Ricordare Roberto Bracco come autore musicale nel centosessantesimo anniversario della nascita: si arricchisce di un nuovo capitolo il lavoro di riscoperta e valorizzazione della canzone classica napoletana portato avanti dalla Fondazione Bideri. Da martedì 10 novembre, infatti, è disponibile sulle piattaforme musicali una nuova versione del brano Comme te voglio amà, composto dal drammaturgo napoletano su musica di Vincenzo Valente per la Piedigrotta 1887.

FRANCESCA FARIELLO RILANCIA COMME TE VOGLIO AMA’

Protagonisti del progetto sono Francesca Fariello alla voce ed Ernesto Nobili alla chitarra, che, richiamando la natura intimista dei versi, hanno riarrangiato la canzone conferendole una delicata atmosfera onirica.
“Abbiamo restituito alla fruizione contemporanea uno dei testi di maggior successo del Bracco canzoniere” ha dichiarato Ferdinando Bideri, presidente della Fondazione Bideri “È il nostro contributo alla riscoperta di un intellettuale eclettico troppo a lungo dimenticato.” Oltre che dalla versione audio, il rilancio di Comme te voglio amà sarà arricchito anche dalla pubblicazione di un videoclip che alternerà immagini della stessa Francesca Fariello a documenti d’epoca appartenenti alla Fondazione Bideri.

Roberto Bracco

ROBERTO BRACCO AUTORE MUSICALE

La figura di Roberto Bracco sarà quindi rievocata dallo scorrere di rare fotografie, come quella che lo vede in compagnia di Salvatore di Giacomo; colorate caricature firmate da Girus e Solatium; un bigliettino scritto a mano indirizzato al pittore Vincenzo La Bella. Il video ricorderà poi il suo repertorio musicale mostrando i versi autografi di Sentinella ma anche gli spartiti originali di Famme ‘sta grazzia, Non t’ ‘o fa fa e Durmenno oltre che quelli di ‘Na vota sola, Addimannele a mammà e ‘A bicicletta.

Dello spartito di Comme te voglio amà, invece, verranno mostrate due differenti ristampe, una con la dicitura “quinta edizione”, a conferma della grande popolarità che la canzone raggiunse sul finire dell’Ottocento. Dal canto suo, poi, la performance visiva di Francesca Fariello espliciterà con raffinata espressività la sognante invocazione che pervade il testo.
Insomma, il progetto Comme te voglio amà è un tributo sonoro e visivo a Roberto Bracco, che testimonia la sua rilevanza anche nella storia della canzone napoletana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *